stampa

Scopriamo le proprietà delle fragole

Le fragole sono frutti dal modesto potere calorico e ricchi di nutrienti; contengono pochi zuccheri, sono ricchi di potassio, calcio e fosforo, magnesio, cloro, zolfo, iodio e bromo. Contengono ottime quantità di vitamina C, inoltre tracce di vitamine del gruppo B e di vitamina A,  fibre e acidi organici.
Le fragole sono ricche anche di polifenoli, sostanze fortemente antiossidanti, antinfiammatorie e anti radicali liberi e quindi anche antitumorali.

Le fragole contengono anche molta acqua e fibre che aiutano il transito e la mobilità intestinale. Utilissime in caso di reumatismi, malattie da raffreddamento, gotta, ipertensione, ritenzione di liquidi, calcoli renali, malattie epatiche, arteriosclerosi. Mangiare fragole aiuta a migliorare l’umore perché aumentano la serotonina; questo frutto è utile anche al nostro cervello, e soprattutto alla nostra memoria, e questo grazie al suo contenuto di acido folico che aiuta a prevenire demenza e Alzheimer.

In cucina

Vi propongo una ricetta facile e veloce a base di fragole: la Marmellata di fragole senza zucchero, ottima per tutti e non solo per chi è a dieta o ha il diabete.

Ingredienti:
1 kg di fragole mature
2 grosse mele biologiche
il succo di un limone
6 cucchiai di acqua

Materiale:
vasetti in vetro con rispettivi coperchi.

Procedimento:
Si aggiunge una mela ogni 500 grammi di frutta, perché con la sua pectina naturale darà una consistenza densa alla marmellata e la addolcirà quanto basta.
Lavate molto bene le fragole, togliete il picciolo e tagliatele a cubetti; lavate le mele e tagliatele a pezzetti senza togliere la buccia, perché contiene la pectina che servirà come gelificante naturale, poi versatele in una pentola capiente dai bordi alti. Aggiungete l’acqua e il succo di limone e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 30-40 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Nel frattempo, sterilizzate i vasetti di vetro.
Una volta che la marmellata è pronta versatela ancora bollente nei barattoli di vetro sterilizzati, quindi richiudeteli con il coperchio e lasciateli riposare capovolti per un’intera giornata. Se preferite una marmellata liscia ed omogenea, potete frullarla per eliminare i pezzi di frutta più grandi.

Dott.ssa Elisa Bernardi
Biologa Nutrizionista

 

Fragole che piacere!
5 (100%) 1 vote

Condividi