stampa
Un nuovo evento è stato realizzato dalla continua collaborazione tra Iceberg e Surgital per presentare le novità della pasta emiliana. L’avvenimento si è svolto lunedì 27 novembre presso la bellissima sala ricevimenti del catering “Le Delizie” di Camisano Vicentino, un’elegante struttura che può ospitare comodamente fino a 600 persone. Ha partecipato con grande interesse un numeroso gruppo di nostri clienti che da anni utilizzano la pasta Surgital nei loro ristoranti.

La preparazione

La preparazione

Gli ospiti invitati da Iceberg sono stati accolti cordialmente dal personale de Le Delizie con un aperitivo di benvenuto servito nella sala dove erano esposte molte varietà di pasta fresca prodotte da Surgital con i loro chef disponibili a spiegare ogni dettaglio sui prodotti.

Dialogo tra gli chef

Dialogo tra gli chef

Successivamente Surgital ha presentato la storia della sua azienda attraverso il loro nuovo video emozionale per raccontare l’evoluzione e la crescita avvenuta negli anni.

L'incontro tra i vari ospiti

L’incontro tra i vari ospiti

La degustazione della pasta emiliana

Le ultime novità di gamma presentate hanno incuriosito e interessato la clientela coinvolta nella degustazione e nella valutazione dei vari piatti proposti. La possibilità di gustare la pasta è un importante occasione per comprendere la qualità dei prodotti avendo un responso immediato da parte degli utilizzatori. Il confronto ha l’obiettivo di comprendere le caratteristiche della pasta, i sapori, le consistenze con una corretta cottura valutata dagli esperti del settore che lavorano sul territorio locale.

La Pasta Surgital

Alcuni formati di Pasta Surgital esposti

Le novità proposte

La degustazione è iniziata con un classico della tradizione romagnola: “il bartlàz” cioè il famoso bartolaccio.
Il bartolaccio è un grande raviolo di pasta preparata con farina e acqua farcito con squacquerone, piadina e lattughino. I bartlàz si possono servire come street food, come antipasto o cicchetto con l’aperitivo o anche nel cestino del pane. In questa occasione sono stati presentati con prosciutto crudo, insalata e una confettura di cipolle.

Bartolacci con squacquerone e piadina

Bartolacci con squacquerone e piadina

 

A seguire sono stati serviti i cavatielli con salsa di pomodoro e pecorino e la calamarata con sugo di molluschi e crostacei. A seguire la nuova sfoglia ruvidale pappardelle rustiche con ragù d’anatra e infine della linea Divine Creazioni l’ultimo incantesimo napoletano: bauletti con friarielli e caciocavallo Silano DOP. I bauletti esprimono tutta l’intensità e la veracità del carattere napoletano. I due ingredienti raccontano un’appassionante storia: il friariello campano è il germoglio appena spuntato della rapa, più noto come “cime di rapa”, il cui nome deriva da “frijere” che significa friggere. Nel ripieno il friariello incontra un altro sapore deciso, quello del caciocavallo.

Bauletti friarielli caciocavallo

Bauletti friarielli caciocavallo

Per concludere la degustazione è stata fatta una dimostrazione di cottura prolungata dei garganelli romagnoli: uno stress test per dimostrare che anche con una cottura esagerata la pasta mantiene una buona consistenza grazie alla forza delle farine italiane e canadesi.

L’incontro si è concluso con successo portando novità formative e stimolo per gli operatori del nostro settore sempre interessati ad inserire nuove idee nella loro attività.

 

 

 

Surgital con Iceberg a Le Delizie di Camisano Vicentino
5 (100%) 1 vote

Condividi