stampa
Dai alle tue costolette di agnello un sapore ancor di più strepitoso con questa croccante crosticina di limone ed erbette. Pronta in 45 minuti questa ricetta farà venir l’acquolina in bocca con un infuso di profumi di menta, limone, timo, rosmarino. Il tuo carrè di agnello sarà ancor più squisito per un occasione come la Pasqua.

L’agnello 

Il cucciolo della pecora e la sua carne si chiama “carne d’agnello”. Soprattutto si tratta di una carne poco grassa, nutriente e delicata ed è il simbolo della Pasqua.
Si parla di agnello da latte fino ad un paio di mesi di vita e la sua carne è morbidissima e squisita specialmente cotta griglia, alla brace, alla piastra o al barbecue. Infatti a Roma e nel Laziale viene chiamato“abbacchio” fino ai due mesi di vita, ma al contrario dell’agnello, “l’abbacchio” ha una carne molto grassa, dovuta al nutrimento con puro latte materno.

In seguito l’agnello verso i cinque-sei mesi di vita diventa ricca di calcio, ferro, vitamine del gruppo B e contiene più proteine del vitello pur essendo scarsa di calorie.
Molto diffuso in Italia dal Lazio all’Abruzzo, in Basilicata e in Calabria fino alla Sardegna. L’allevamento ovino è ben sviluppato in Europa e nel resto del mondo e fa parte della cultura Italiana e anglosassone in particolare in Inghilterra, Irlanda e Nuova Zelanda. Nella cucina mediterranea specialmente del sud e delle isole, l’agnello viene cotto alla brace, alla domenica e in altre occasioni quotidiane accompagnato da insalate e verdure alla griglia. Ottimo e gustoso servito con cipolline borrettane in agrodolce, patate al forno, carciofi fritti e un buon bicchiere di vino.
Scommetto che, come me, un carrè così morbido e succoso non lo avete mai mangiato! Magari invece si…

Vediamo come farlo!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 limone di Sicilia
  • 2 cucchiai di pinoli
  • menta, rosmarino e timo
  • pangrattato
  • olio extravergine
  • 2 carrè di spalla d’agnello da 400 gr circa l’uno

Preparazione

Scaldiamo il forno a 180°C. Mescoliamo le erbette tritate con il pangrattato, i pinoli e la scorza di limone grattuggiato.
Massaggiamo le costolette con l’emulsione di olio e succo di limone e spalmiamo bene la panatura sulla carne.

Cottura

Cuociamo a 180° per 20-25 minuti per una cottura media. Poi sforniamo e lasciamo riposare su una placca coperta con un foglio di alluminio per 5 minuti prima di tagliare e servire. Infine abbiniamo con asparagi cotti a vapore e patate arroste con origano.

P.s. La carne di agnello si sposa benissimo con la salsa alla menta, provare per credere!

 Buona Pasqua a tutti!
Agnello carrè in crosta croccante di erbette e limone
5 (100%) 1 vote

Condividi