stampa
Un classico della pasticceria americana. Di cosa stiamo parlando? Naturalmente della speciale red velvet cake, una delle golosità più famose al mondo per il fascino del suo rosso vivace e per la bontà di ogni forchettata.

 

Le prime torte “di velluto” sono state create agli inizi dell’800 con l’utilizzo di farina di mandorle, amido di mais e cacao; ingredienti che le rendono soffici come il velluto. 

La torta è composta da tre strati di pan di spagna morbido, color rosso velluto, farciti da una delicata crema al formaggio a base di panna che semplicemente fa sempre venire l’acquolina in bocca.
La nostra red velvet cake è anche decorata con delle scaglie di cioccolato bianco e ricoperta da uno sciroppo alla fragola che la rende bilanciata e davvero deliziosa da gustare in varie occasioni.

La fetta rimane perfetta al taglio.jpg

La fetta rimane perfetta al taglio

Questa torta si conserva a -18°C. La si può tagliare con un coltello affilato dopo che ha trascorso appena 30 minuti a temperatura ambiente di circa 22°C. Le fette rimangono perfette, pronte per il servizio, e dopo 60 minuti a temperatura ambiente è perfetta da gustare.

Noi di Iceberg l’abbiamo provata e trovata davvero deliziosa. Ve la consiglio sinceramente come proposta per il vostro locale, per servire una famosa torta, buona e apprezzata in tutto il mondo.

Red velvet durante il servizio

La nostra Red Velvet si mantiene bella compatta durante il servizio in un buffet

Questa torta è perfetta per feste di compleanno, anniversari, laurea e ogni genere di occasione. Piace ai bambini ed è sempre più richiesta anche in Italia.

Vi auguro di trovarla gustosa e piacevole come credo sia realmente e vi auguro una buona continuazione.

David Cirigliano

Red velvet: la torta vellutata di rosso
4.5 (90%) 2 votes

Condividi