stampa
Tra i pesci azzurri dei nostri mari la ricciola è uno tra i più buoni e pregiati per le sue carni leggere, ricche di Omega 3 e vitamine A e B. Innanzitutto le carni sode e rosate hanno qualità incredibili, un sapore delicato e fragrante, perfette per chi segue una sana alimentazione mediterranea. Il gusto assomiglia a quello del tonno pinne gialle e alla palamita.

La ricciola è un pesce azzurro di grande valore

Sentiamo spesso parlare di pesce azzurro, generalmente “classificato” come pesce “povero”. “Povero” perché costa poco? Credo sia giusto definirlo accessibile ma la cosa importante è rivalutarlo per le sue qualità nutritive e gastronomiche. Infatti oggi il pesce azzurro è diventato raffinato e ancora più importante rispetto al passato.
Si è più consapevoli che si possono preparare squisiti piatti con il pesce dei “nostri mari” specie ora che il mercato è diventato globale.
Mangiare pesce azzurro fa benissimo per due ragioni fondamentali: l’alto valore di nutrienti naturali come i grassi insaturi omega 3, sali minerali, calcio, fosforo, proteine e vitamine che fanno bene alle nostre cellule e il costo basso ma ricco di sapore.

Con pesce azzurro ci si riferisce al pesce di mare di piccola e anche grande taglia avente una colorazione azzurro-argentea. Sardina, aringa, acciuga, sgombro, suro, aguglia sono tutti pesci azzurri molto accessibili per il prezzo. Oltre a questi più economici ci sono anche la ricciola e il tonno, raggruppati nella famiglia delle scombridae e del genere thunnus che hanno un costo più alto ma, come i primi, un grande valore gastronomico e importanti qualità nutritive. Una vera e propria “manna preziosa” per la forma fisica, la linea , per chi soffre di ipertensione e per gli effetti antiossidanti e anti infiammatori.
Tra i migliori pesci azzurri c’è sicuramente la ricciola e se avrete modo di provare la consistenza e il sapore delle sue carni capirete subito il motivo.

Carpaccio-di-ricciola

Carpaccio di ricciola

Mediterrranea e Ocenica

Vediamo le tre specie principali di ricciola: dumerili, lalandi e rivoliana. Parliamo di un pesce pelagico caratterizzato da una colorazione argenteo-azzurra con una linea longitudinale color oro e una fascia bruna obliqua che attraversa l’occhio. E’ il più grande pesce della famiglia dei carangidi. Sono state catturate ricciole notevoli perfino di 2 metri di lunghezza del peso di circa 100 kg.

Nel Mediterraneo vive la seriola dumerili che come le altre ricciole appartiene alla famiglia dei carangidiClassificata nel 1810 dal naturalista Antonio Giuseppe Risso sappiamo che questo pelagico in età giovanile si avvicina molto alla costa nel periodo estivo.
Di conseguenza diventa una preda molto ricercata dai pescatori sportivi per la sua forza e combattività.Anche in Adriatico arrivano in estate fino a qualche miglio da terra specialmente quelle giovani sui due-tre kg, chiamate anche limoni  per la forma e colorazione.
Nuota in branco cacciando seppie, calamari, pesce bianco e altro pesce azzurro.
La nostra bella ricciola a volte viene confusa con la leccia che le assomiglia molto ma quest’ultima ha il corpo più arrotondato e compresso, inoltre la leccia ha una livrea diversa.
Due sono le ricciole oceaniche: la seriola rivoliana di origine tropicale e la seriola lalandi diffusa nelle acque oceaniche sudafricane e americane fino alle Hawaii.

Oltre a queste ci sono poi altri tipi di ricciole o seriole classificate dai biologi marini, ma queste tre sono le principali.

Qual è il pesce azzurro migliore?

Quello che vi piace di più, credo sia giusto rispondere. Certamente è importante consumare pesce azzurro un paio di volte alla settimana come consigliato da nutrizionisti e dietologi seguendo i propri gusti e possibilità.

Se non l’avete mai fatto potreste assaggiare la Ricciola per apprezzare una delle tante prelibatezze che la natura ci offre. La ricciola sta diventando sempre più popolare per la sua carne bianca, la sua consistenza mite al palato.

Ricciola-con-verdure-mandorle-acqua-di-pomodoro

Ricciola-con-verdure-mandorle-acqua-di-pomodoro

I biologi marini stanno studiando il modo migliore di far riprodurre diverse specie allo scopo di preservare le creature libere e soddisfare il fabbisogno mondiale.
Finalmente in Australia i biologi marini sono riusciti a creare degli allevamenti di seriola lalandi di altissimo livello. Troverete presto un articolo attuale e interessante.

Passione per il mare 

Il mare per me è una grande passione e quando posso cerco di viverlo pienamente.L’ambiente marino mi carica di energia, serenità e emozioni positive.Inoltre mi sento fortunato di vivere la passione dell’apnea ed immergermi in questo meraviglioso ambiente; lo considero un grande regalo della vita. Di conseguenza scrivendo comunico le mie esperienze vissute e descrivere un universo fantastico.
In conclusione ricordiamoci sempre di rispettare il mare davvero in tutti i modi possibili. Il mare è un tesoro immenso e per questo dobbiamo preservarlo e difenderlo con tenacia.

Vi auguro di vivere a contatto con il mare.

David Cirigliano

La ricciola è un pesce azzurro? Le qualità incredibili di questa creatura del mare
4.7 (93.33%) 3 votes

Condividi