stampa
La platessa è un pesce bianco dalle carni buone, delicate, nutrienti e leggere da digerire. I filetti di platessa surgelati sono comodissimi da cucinare già puliti e pronti all’uso dopo scongelamento corretto. La platessa appartiene alla famiglia dei pleuronettidi la stessa di altre specie di importanza nutrizionale ed economica: rombo, soaso, sogliola, passera di mare e halibut tra i migliori, di cui vi ho parlato nella sezione “terra e mare” e “ricette e sapori”http://www.chefmagazine.it/il-filetto-di-halibut-arrostito-con-erbette-pomodorini-e-fave/.

La platessa è delicata e nutriente

Le carni della platessa sono ricche di potassio, selenio, sodio e fosforo. E’ molto nutriente e piena di proteine infatti ne contiene 19 gr ogni 100gr, è molto digeribile e povera di grassi. E’ un pesce molto gradito dai bambini ed è consigliata per una nutrizione completa e sana.

La platessa è considerato un pesce magro quasi a zero grassi: soli 2 gr ogni etto. E’ un pesce ricco di sali minerali e di vitamine: A,D,E.

I filetti surgelati pescati e lavorati da freschissimi mantengono perfette le caratteristiche qualitative e la bontà di quella fresca e sono ricchi di omega 3.

Come cuciniamo i filetti di platessa?

Le carni della platessa sono tenerissime perciò faremo sempre attenzione alla cottura. I  filetti sono comodissimi da cuocere in padella o alla piastra liscia unta con un velo d’olio o al barbecue. In padella vi consiglio di coprire con il coperchio cominciando con fuoco dolce dalla parte esterna del filetto per non arricciarlo e senza girarlo in modo che rimanga perfetto. Buonissima “alla sorrentina”cotta con polpa di pomodoro, olio evo, maggiorana, olive snocciolate e capperi.

Buona al forno con pomodorini, patate, olive liguri e timo. Potete farla al cartoccio con zucchine e peperoni tagliati a striscioline conditi con un filo d’olio, sale e pepe. Si può fare in padella “alla mugnaia” con burro, una spruzzata di vino bianco e del succo di limone dopo averla infarinata. Queste carni delicate preparate con semplicità sorprendente permettono di ottenere dei piatti davvero buoni e saporiti.

Platessa alla griglia con broccoli

Platessa alla griglia con broccoli

La platessa ha carni delicate ottime anche alla brace, facendo attenzione a girarle una sola volta; meglio se viene cotta intera come il rombo così che la sua pelle aiuta ad evitare che si bruci o rompa. La pelle inoltre è anche buona da mangiare oltre che nutriente e ricca di grassi buoni: in Canada per esempio quasi tutti mangiano la pelle del pesce abitualmente.

Platessa grigliata intera

Platessa grigliata intera

Altri approfondimenti su questo pesce gustoso li troverete nelle altre pagine del nostro blog Chef Magazine di ICEBERG. Se cercate altri filetti li trovate nella pagina dedicata ai nostri filetti di pesce: http://www.icebergitalia.it/it/prodotti/pesce/filetti-di-pesce

David Cirigliano

 

Filetto di Platessa: leggero, nutriente e senza grassi
4 (80%) 1 vote

Condividi