Pagro rosa

Il pagro rosa

Terra e Mare Di 12 gennaio 2018 Tags:, , , , , Nessun commento

Il pagro rosa è un pesce di mare che appartiene alla famiglia degli sparidi e pertanto ha un aspetto simile al dentice, l’orata, la mormora, il pagello fragolino e molti altri ancora. Il pagro ha un corpo massiccio e molto agile, è un cacciatore astuto e potente che si muove in branco per predare pesci, polpi e calamari di cui va ghiotto. A sua volta è anche lui preda di grandi ricciole, tonni e squali. 

Condividi
filetto halibut con fave e pomodorini

Il filetto di halibut arrostito con erbette, pomodorini e fave

Ricette e Sapori Di 8 gennaio 2018 Tags:, , , Nessun commento

L’halibut della Groenlandia ha carni bianche, tenere e delicate dal sapore raffinato. Facile da cucinare e molto apprezzato in tavola per la sua prelibatezza nel settore della ristorazione da persone di ogni età.
L’halibut della Groenlandia è ricco di acidi grassi omega 3 importanti per la nostra nutrizione. Utilizzeremo per questa ricetta creata dallo Chef Giorgio Nardelli dei filetti surgelati senza pelle rifilati e pronti per essere cotti.

Condividi
Gualtiero Marchesi con i suoi allievi

Gualtiero Marchesi ci lascia una vita di insegnamenti sulla cucina italiana

Curiosità culinarie Di 27 dicembre 2017 Tags:, , Nessun commento

Il grande maestro della cucina italiana se ne va nella sua Milano il giorno di Santo Stefano.

Gualtiero Marchesi, il re della cucina italiana, ci lascia a 87 anni a causa di una malattia.
Egli è stato maestro per molti chef, ispirando generazioni di giovani talenti e trasmettendo passione per la cucina.

“L’esempio è la più grande forma di insegnamento” diceva il Maestro e Rettore dell’ALMA, la scuola internazionale di cucina italiana, dal 2004 al 2017.

Condividi
Sella-di-cervo-con-frutti-rossi

Sella di cervo con ribes e cavolo rosso alle mele

Ricette e Sapori Di 13 dicembre 2017 Tags:, , , , Nessun commento

Una ricetta semplice e raffinata da proporre in autunno e in inverno. La “sella di cervo”, chiamata lombo, cioè la costata pulita senza osso, è una carne morbida che cucineremo alla piastra. La accompagniamo con una salsa al vino rosso preparata con la marinata. Affiancheremo dei ribes rossi spadellati, del cavolo rosso cotto con le mele, un piccolo tortino di cavolfiori e una lamella di porcino per abbinare dei profumi di bosco.

Condividi
Sella-di-cervo-rifilata

Sella di cervo

Ricette e Sapori Di 12 dicembre 2017 Tags:, , , Nessun commento

La “sella di cervo è una carne deliziosa ricavata dal lombo del cervo, cioè la costata pulita, da cui si ottiene un bel filetto disossato.

La carne che proviene da cacciagione ha un sapore deciso e per prepararla si consiglia prima una marinatura nel vino rosso insieme a qualche bacca di ginepro, rosmarino e salvia. Bastano 3-4 ore di riposo in frigo nella marinata per intenerire e profumare la carne.

Condividi
Vitamina-K-

La vitamina K: a cosa serve e dove si trova?

Nutrizione e salute Di 7 dicembre 2017 Tags:, , Nessun commento

La vitamina K è molto conosciuta in particolare dalle persone che hanno difficoltà di coagulazione del sangue. La troviamo nelle verdure a foglia verde utilissime per la nostra nutrizione. Ne sono ricchi tutti i tipi di cavoli, spinaci e broccoli, asparagi, crescione, piselli. La troviamo anche nei legumi come soia e fagioli, nei kiwi e nei pinoli.

Condividi
Presentazione dello chef Fabio di Surgital

Surgital con Iceberg a Le Delizie di Camisano Vicentino

Curiosità culinarie Di 1 dicembre 2017 Tags:, , Nessun commento

Un nuovo evento è stato realizzato dalla continua collaborazione tra Iceberg e Surgital per presentare le novità della pasta emiliana. L’avvenimento si è svolto lunedì 27 novembre presso la bellissima sala ricevimenti del catering “Le Delizie” di Camisano Vicentino, un’elegante struttura che può ospitare comodamente fino a 600 persone. Ha partecipato con grande interesse un numeroso gruppo di nostri clienti che da anni utilizzano la pasta Surgital nei loro ristoranti.

La preparazione

La preparazione

Gli ospiti invitati da Iceberg sono stati accolti cordialmente dal personale de Le Delizie con un aperitivo di benvenuto servito nella sala dove erano esposte molte varietà di pasta fresca prodotte da Surgital con i loro chef disponibili a spiegare ogni dettaglio sui prodotti.

Dialogo tra gli chef

Dialogo tra gli chef

Successivamente Surgital ha presentato la storia della sua azienda attraverso il loro nuovo video emozionale per raccontare l’evoluzione e la crescita avvenuta negli anni.

L'incontro tra i vari ospiti

L’incontro tra i vari ospiti

La degustazione della pasta emiliana

Le ultime novità di gamma presentate hanno incuriosito e interessato la clientela coinvolta nella degustazione e nella valutazione dei vari piatti proposti. La possibilità di gustare la pasta è un importante occasione per comprendere la qualità dei prodotti avendo un responso immediato da parte degli utilizzatori. Il confronto ha l’obiettivo di comprendere le caratteristiche della pasta, i sapori, le consistenze con una corretta cottura valutata dagli esperti del settore che lavorano sul territorio locale.

La Pasta Surgital

Alcuni formati di Pasta Surgital esposti

Le novità proposte

La degustazione è iniziata con un classico della tradizione romagnola: “il bartlàz” cioè il famoso bartolaccio.
Il bartolaccio è un grande raviolo di pasta preparata con farina e acqua farcito con squacquerone, piadina e lattughino. I bartlàz si possono servire come street food, come antipasto o cicchetto con l’aperitivo o anche nel cestino del pane. In questa occasione sono stati presentati con prosciutto crudo, insalata e una confettura di cipolle.

Bartolacci con squacquerone e piadina

Bartolacci con squacquerone e piadina

 

A seguire sono stati serviti i cavatielli con salsa di pomodoro e pecorino e la calamarata con sugo di molluschi e crostacei. A seguire la nuova sfoglia ruvidale pappardelle rustiche con ragù d’anatra e infine della linea Divine Creazioni l’ultimo incantesimo napoletano: bauletti con friarielli e caciocavallo Silano DOP. I bauletti esprimono tutta l’intensità e la veracità del carattere napoletano. I due ingredienti raccontano un’appassionante storia: il friariello campano è il germoglio appena spuntato della rapa, più noto come “cime di rapa”, il cui nome deriva da “frijere” che significa friggere. Nel ripieno il friariello incontra un altro sapore deciso, quello del caciocavallo.

Bauletti friarielli caciocavallo

Bauletti friarielli caciocavallo

Per concludere la degustazione è stata fatta una dimostrazione di cottura prolungata dei garganelli romagnoli: uno stress test per dimostrare che anche con una cottura esagerata la pasta mantiene una buona consistenza grazie alla forza delle farine italiane e canadesi.

L’incontro si è concluso con successo portando novità formative e stimolo per gli operatori del nostro settore sempre interessati ad inserire nuove idee nella loro attività.

 

 

 

Condividi
Polpo_fresco

Il polpo e i segreti per cucinarlo al meglio

Curiosità culinarie Di 28 novembre 2017 Tags:, , Nessun commento

Il polpo è un mollusco dalle carni buonissime  che piace molto alla maggior parte delle persone di ogni età dai bambini agli adulti.
Per ottenere il miglior risultato nella cottura consigliamo di seguire alcuni segreti tramandati dai pescatori, dai cuochi e dalle donne che hanno vissuto il mare. Il polpo è un mollusco che si cucina in ogni stagione dell’anno in molte ottime ricette.

Condividi
Fico-Inaugurazione del 15 novembre

Inaugurato a Bologna il parco agroalimentare più grande del mondo

Curiosità culinarie Di 22 novembre 2017 Tags:, , , , Nessun commento

FICO è oggi il parco agroalimentare più grande del mondo con 40 punti ristoro e 40 attività contadine. Inaugurato a Bologna il 15 novembre, il parco FICO Eataly World è l’acronimo di Fabbrica italiana contadina ed è il risultato di una nuova dirompente idea nata da Oscar Farinetti, suo presidente onorario. «Sarà una Disneyland del cibo» la promessa di Farinetti, con l’ambizioso obiettivo di attrarre 5-6 milioni di visitatori all’anno.

Condividi