ricetta ombrina Sadler

Trancio di Ombrina in crosta di pane e olive nere

Ricette e Sapori Di 22 settembre 2016 Tags:, , , , Nessun commento

Scongelare correttamente i filetti di ombrina boccadoro. Togliere la crosta di pane e tagliare la mollica a cubetti, far rosolare in una casseruola lo spicchio d’aglio in camicia con olio evo e rosmarino. Unire il pane e fargli prendere il sapore, quindi frullare il tutto, unendo a metà operazione la polpa delle olive, ottenendo così un impasto piuttosto consistente. Salare e pepare i filetti di ombrina, cospargerli dalla parte del taglio con la panatura preparata, disporre i filetti su una teglia da forno e ungere con un filo di olio di oliva…

Condividi
granseola con le uova

La granseola: il granchio più buono del Mediterraneo

Terra e Mare Di 18 settembre 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

Sapevate che il nome granseola deriva dal veneziano granso, cioè granchio e seola ovvero cipolla? Quando vi capita di trovare nel menù un piatto a base di granseola non perdete l’occasione di assaporare questa specialità dalle carni dolci e deliziose. La granseola è un crostaceo diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, nell’est Atlantico dal mare del Nord fino al Marocco e alla Namibia. Nelle coste italiane la si trova sia su fondali sabbiosi fino a 100 m di profondità che sugli scogli; è molto spesso mimetizzata con le alghe e le rocce…

Condividi
La vera storia del sushi

La vera storia del sushi

Curiosità culinarie Di 5 settembre 2016 Tags:, , , , , , , , , Nessun commento

Il sushi non ha origini giapponesi!
Forse potremmo rimanere meravigliati, soprattutto gli appassionati, leggendo una frase del genere.
Il sushi, simbolo del paese nipponico e della sua tradizione culinaria, sarebbe nato in Cina o addirittura in Corea. Secondo gli storici, infatti, le origini del sushi risalgono al quarto secolo, quando in diverse zone del sud-est asiatico era diffuso un metodo di conservazione del pesce molto particolare…

Condividi
L'obesità infantile in Italia

L’obesità infantile in Italia

Nutrizione e salute Di 19 agosto 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

Per anni ci siamo vantati della nostra tanto amata e copiata dieta mediterannea, ma ad oggi possiamo farlo ancora? Dati statistici importanti (ISTAT) rivelano che l’Italia è al secondo posto in Europa per bambini sovrappeso (20,9%) e obesi (9,8%). I più interessati dal problema appartengono alla fascia d’età 6-13 anni e sono maschi. Purtroppo più passano gli anni e più queste percentuali tendono ad aumentare…

Condividi
Allevamento di pesce

Allevamento di pesce in mare: nuove frontiere e risorse di energia

Terra e Mare Di 7 agosto 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

L’unione Europea ha identificato come prioritaria la necessità dello sviluppo delle coste marine dal punto di vista alimentare ed energetico. Sviluppo di allevamenti di pesce in mare, mentre sviluppo energetico guardando alla produzione di nuove forme di energia pulita.

Condividi
vitamina del Sole

La vitamina del Sole

Nutrizione e salute Di 4 agosto 2016 Tags:, , Nessun commento

La vitamina D è nota anche come “vitamina del Sole” in quanto viene sintetizzata dal nostro organismo attraverso l’assorbimento dei raggi del sole svolto dalla pelle. Scarsamente contenuta negli alimenti, con l’unica eccezione dell’olio di fegato di merluzzo, per una corretta produzione di vitamina D, bisognerebbe esporsi al sole per 15-20 minuti al giorno, per almeno 4 giorni alla settimana.

Condividi
Pomodorini del Vesuvio

Pomodorini rossi: i veri gioielli della costiera Amalfitana

Curiosità culinarie Di 3 agosto 2016 Tags:, , , , , , , , , , Nessun commento

L’attraente racconto dei pomodorini italiani: San Marzano, Re Umberto e Piennolo del Vesuvio. La piante di pomodori e di pomodorini vennero portate in Italia dall’America Centrale verso gli anni finali del 1500. Inizialmente si racconta che in Spagna avesse solo un valore ornamentale e successivamente venne scoperta la ricchezza alimentare di questa coltivazione che si diffuse nell’area Mediterranea. Oggi il pomodoro San Marzano è riconosciuto in tutto il mondo per le sue qualità che sono apprezzate sia da fresco in insalata che trasformato nel famoso “pelato”. Una serie di fattori tra cui il clima, il terreno estremamente fertile e la sapienza degli agricoltori hanno contribuito al suo successo nel mondo portandolo nel 1996 ad essere coronato e riconosciuto dalla commissione europea come prodotto di origine protetta…

Condividi
Lamburger ovvero l'hamburger di agnello

Novità streetfood: “Lamburger” ovvero il burger d’agnello

Curiosità culinarie Di 22 luglio 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

Lo chef stellato Luigi Taglienti, sempre alla ricerca dell’essenza, cerca di valorizzare solo il prodotto nei suoi piatti attraverso la finezza della tecnica che va sempre perfezionata.
Lo scorso fine Ottobre, in corso Magenta a Milano, attraverso la collaborazione tra lo chef e la HCC-MEAT promotion Wales – l’ente responsabile per lo sviluppo e la promozione delle carni ovine e bovine gallesi – è nata un’armonia di sapori che permette di valorizzare e divulgare le preziose qualità della carne d’agnello con il suo gusto particolare. L’idea di preparare il Lamburger è nata dalla volontà di “sposare il mangiare antico ai ritmi di vita di oggi” spiega Jeff Martin responsabile HCC, “Perché rinunciare ad una alimentazione genuina solo perché la quotidianità ci impone ritmi frenetici?”…

Condividi