Esplora categorie

Terra e Mare

Approfondiamo la nostra conoscenza della natura per osservare il pianeta con occhi più attenti. Ci schieriamo a favore di un utilizzo etico e consapevole delle risorse naturali.

Orata che nuota-blog

L’eleganza dell’orata

Terra e Mare Di 27 luglio 2017 Tags:, , , , , , , , , Nessun commento

L’orata è conosciuta come la regina del mare

L’orata è uno tra i pesci più belli da vedere per i suoi colori e la sua linea stupenda. Chi ha passione per la cucina di mare conosce la prelibatezza delle sue carni. Portare in tavola l’orata significa servire un piatto elegante e sicuramente fare bella figura con i nostri ospiti. Buonissima alla griglia o al forno con patate e olive taggiasche.

L’eleganza dell’orata
4.3 (85.71%) 7 votes

Condividi
canocchie-nostrane-iceberg

La canocchia o cicala di mare

Terra e Mare Di 12 aprile 2017 Tags:, , , , , , , Nessun commento

La canocchia in biologia marina

Canocchia, panocchia, cicala di mare… questi sono i nomi comuni con cui è conosciuto questo organismo che abita i nostri mari.
La canocchia ha una corazza allungata di colore bianco-grigiastra con riflessi rosati e con due caratteristiche macchie ovali bruno-violacee sulla coda simili ad occhi.
Il suo nome, per la scienza, è squilla mantis. Il termine mantis è dovuto al fatto della somiglianza di un paio di appendici con quelle della mantide religiosa.

La canocchia o cicala di mare
5 (100%) 1 vote

Condividi
Capra e capretto da latte

Il capretto da latte

Terra e Mare Di 5 aprile 2017 Tags:, , , , , , Nessun commento

Il capretto nella tradizione italiana

Il capretto si distingue in “capretto da latte” e “capretto”. Il capretto da latte è un esemplare di capra alimentato solo con latte materno. Viene allevato e portato ad un peso di 4-8 kg  nell’arco di 4-6 settimane in modo naturale. La sua carne ha colore rosa pallido, consistenza cedevole e grana finissima. La loro carne è molto tenera e gustosa.

Il capretto da latte
4 (80%) 1 vote

Condividi
Suino-iberico-de bellota

Viaggiamo in Spagna alla scoperta del suino iberico

Curiosità culinarie, Terra e Mare Di 17 marzo 2017 Tags:, , , , , , , , , , Nessun commento

Il suino iberico (Sus Scrofa Mediterraneus) è una specialità della gastronomia spagnola ed è un animale con arti fini e masse muscolari forti.
I suini iberici pascolano tutto il giorno nella Dehesa Spagnola, un bosco formato da lecci, quercie, sugheri e altre specie arboree.
La Dehesa si estende per circa 3 milioni di ettari e per circa un terzo è utilizzata per l’allevamento del suino iberico chiamato anche cerdo iberico.

Viaggiamo in Spagna alla scoperta del suino iberico
4 (80%) 1 vote

Condividi
rombo-chiodato-riposa

Il rombo: un pesce straordinario

Terra e Mare Di 24 febbraio 2017 Tags:, , , , , , , , , , , , , , , , Nessun commento

Il rombo è buonissimo

Un pesce di mare da gustare con la famiglia e in compagnia di amici è sicuramente il rombo. E’ certamente uno dei pesci dalle carni più saporite che si possano gustare. Abbiamo la fortuna di essere vicinissimi all’Adriatico che ci dona la fortuna di pescare anche questo pesce straordinario.
In inverno fino agli inizi della primavera il rombo si avvicina alla costa per riprodursi. 

Il rombo: un pesce straordinario
4 (80%) 9 votes

Condividi
Capriolo nella neve

Il Capriolo nella meraviglia delle Alpi

Terra e Mare Di 13 gennaio 2017 Tags:, , , , , , , , , , , , , , , , Nessun commento

Il capriolo è un cervide elegante delle nostre montagne

Il capriolo é un cervide di piccole dimensioni che vive nelle nostre Alpi e Appennini. E’ emozionante ammirare il suo corpo snello e potente; è molto veloce nei suoi movimenti. E’ un animale attento, schivo e dai sensi molto sviluppati. 

Il Capriolo nella meraviglia delle Alpi
4 (80%) 1 vote

Condividi
cappelunghe nostrane

Cappelunghe nostrane: una bontà unica

Terra e Mare Di 13 dicembre 2016 Tags:, , , , , , , , , , , Nessun commento

Le cappelunghe o cannolicchi sono dei molluschi straordinari

Le cappelunghe o cannolicchi sono dei frutti di mare molto amati in cucina. Chi li conosce apprezza la bontà delle carni che sono dolci e gustose, ricche di minerali. Uno dei più deliziosi che si possono trovare nella gastronomia italiana. Non sono molto comuni da reperire sul mercato; quando vi capitano cogliete l’occasione di utilizzarle per dare sapore e profumo ai vostri piatti e soddisfare i vostri clienti.

Cappelunghe nostrane: una bontà unica
4 (80%) 2 votes

Condividi
spigola-cattura

La spigola: amata regina d’inverno

Terra e Mare Di 2 novembre 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

La spigola: regina d’inverno

Siamo a Novembre e l’aria si rinfresca con ventate di tramontana raffreddata dalle prime nevi cadute sulle cime delle nostre montagne. Siamo vicini alle coste del nostro prezioso Adriatico mare da proteggere che ogni anno in questo periodo ci regala quello che ristoratori e pescatori aspettano in questa stagione.

La spigola: amata regina d’inverno
5 (100%) 1 vote

Condividi
seppia in profondità

La seppia: un curioso e ricercato mollusco

Terra e Mare Di 8 ottobre 2016 Tags:, , , , , , , , , , , , , Nessun commento

Le seppia è uno dei molluschi più interessanti e diffuso nei nostri mari, un cefalopode che merita di essere conosciuto più da vicino. A tal proposito vi racconto della prima volta che con degli amici sono stato a Pellestrina, bellissima isola della laguna di Venezia a due passi da Chioggia…

Condividi
granseola con le uova

La granseola: il granchio più buono del Mediterraneo

Terra e Mare Di 18 settembre 2016 Tags:, , , , , , , Nessun commento

Sapevate che il nome granseola deriva dal veneziano granso, cioè granchio e seola ovvero cipolla? Quando vi capita di trovare nel menù un piatto a base di granseola non perdete l’occasione di assaporare questa specialità dalle carni dolci e deliziose. La granseola è un crostaceo diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, nell’est Atlantico dal mare del Nord fino al Marocco e alla Namibia. Nelle coste italiane la si trova sia su fondali sabbiosi fino a 100 m di profondità che sugli scogli; è molto spesso mimetizzata con le alghe e le rocce…

Condividi